Respighi e Bologna: ricordi, arte e musica in Certosa - bolognawelcome

Respighi e Bologna: ricordi, arte e musica in Certosa

Le radici de I Pini di Roma di Ottorino Respighi affondano nel territorio bolognese.

 

La famiglia all’interno della quale si sviluppa l’indole del compositore è fortemente inserita nel più elevato tessuto sociale della città, abitata da personalità d’eccezione come Vittorio Putti, direttore degli Istituti Ortopedici Rizzoli, o Enrico Panzacchi, poeta e sottosegretario alla Pubblica Istruzione, tanto per citarne alcuni.

 

Una passeggiata fra sculture e monumenti per raccontare la società e i protagonisti della Bologna che ha dato i natali a uno dei più celebri compositori del Novecento.

 

Alle parole delle esperte guide di Mirarte si accompagnerà un intervento musicale (40 minuti compresa l’introduzione dei brani) a cura del Teatro del Baraccano, con le musiche di Respighi introdotte dagli stessi interpreti, le arpiste Alice Caradente e Alessandra Ziveri

©Visita guidata a cura di Michela Cavina , Mirarte

ATTENZIONE: per FOTOGRAFARE occorre avere il permesso che viene rilasciato gratuitamente e UNICAMENTE dagli uffici dei Servizi CimiterialiScaricare il modulo FOTO a fianco, compilarlo e inviarlo, insieme alla scansione di un documento di identità all’indirizzo direzione@bolognaservizicimiteriali.it (tel. 051.6150882) qualche giorno prima della visita guidata.

 

Punto di ritrovo:
Via della Certosa 18, Bologna (ingresso lato chiesa)
 

La quota include:

  • Guida turistica specializzata parlante italiano
  • Contributo per la Certosa (€ 2,00)

Quota:
Intero: € 18,00 p/persona
Ridotto: € 15,00 p/persona (under 35, abbonati Musica Insieme e possessori Card Cultura)

La vendita dei biglietti è gestita da Bologna Welcome Travel Agency


Modalità di cancellazione:
Se effettui la cancellazione almeno 3 giorni prima della partenza pianificata, non è prevista alcuna penale di cancellazione. 
Oltre questo termine, ti sarà addebitato l'importo totale della prenotazione.
 

Note:

PER ASSISTERE AL CONCERTO SI CONSIGLIA DI PORTARE UN CUSCINO O UN PLAID PER SEDERSI A TERRA POICHÈ NON CI SONO SEDIE IN CERTOSA
La visita si terrà anche in caso di maltempo. 

Si raccomandano scarpe comode, no tacchi o infradito.