Alla scoperta delle Oasi naturalistiche - bolognawelcome

Alla scoperta delle Oasi naturalistiche

A partir de EUR 15

Visita a rotazione delle aree naturali della Pianura: Le Vasche dell’Ex Zuccherificio di Crevalcore, La Rizza e il Casone del Partigiano a Bentivoglio e S. Pietro in Casale, la Golena S. Vitale a Castelmaggiore e Calderara, il Dosolo con l’Ecomuseo dell’Acqua a Sala Bolognese, la Bisana a Pieve di Cento e Galliera, l’ARE a Baricella.


Itinerario:
Percorso delle aree naturali alla scoperta della vera natura delle terre di Pianura: attraverso la visita alle aree protette, conosceremo piante inedite e uniche che durante il tour impareremo a riconoscere!
 

29 maggio: Vasche ex zuccherificio - Crevalcore

20 giugno: la Bora - S. Giovanni in Persiceto

18 luglio: la Rizza e Casone del Partigiano - Bentivoglio e S.Pietro in Casale

31 luglio: Golena S. Vitale - Calderara di Reno

29 agosto: la Bisana - Pieve di Cento

4 settembre: Area di Riequilibrio Ambientale di Baricella


Area di Riequilibrio Ambientale Ex Collegio di Spagna a Baricella
Sui terreni dell’antico Reale Collegio di Spagna, sono stati ricostruiti degli habitat un tempo diffusi in Pianura tramite la ricostituzione di zone umide, dove si possono osservare specie rare come beccaccini, pavoncelle, chiurli, combattenti e piro-piro.

Vasche Ex Zuccherificio di Crevalcore
Quest’Area di Riequilibrio Ecologico nasce dalle vasche di decantazione del vecchio zuccherificio chiuso dal 1985, e la presenza di specie rare, come la spatola, la cicogna bianca (una coppia nidifica proprio qui da oltre dieci anni!) o il falco di palude, fa in modo che l’area rientri nella rete europea per la conservazione della biodiversità.

Golena S. Vitale
Il bosco della Golena di San Vitale si estende per più di 30 ettari all’interno delle arginature del Fiume Reno. Qui, tra le chiome degli alberi, costruisce il nido il rigogolo, oppure il piccolo falco sparviere che preda, con agguati silenziosi, le cince, mentre sui salici della riva spesso si può scorgere il martin pescatore.

Ex Risaia di Bentivoglio (La Rizza)
L’area naturale dell’Ex Risaia di Bentivoglio, conosciuta come Oasi La Rizza, in passato era dedicata alla coltivazione del riso. Le specie che si possono oggi osservare sulle rive sono moltissime come gli aironi, il germano reale, l’oca selvatica, il beccaccino, il cavaliere d’Italia e tante altre. Nelle acque profonde è solito cacciare il cormorano, mentre i canneti alti oltre 2 m sono tipici degli argini dove si può vedere l’airone rosso o il falco di palude insieme a numerose specie rare, come il martin pescatore.

La Bora
Gli uccelli sono sicuramente la maggior attrazione di quest’area protetta: nelle varie stagioni è infatti possibile osservare molte specie diverse. Nelle vasche del Centro Anfibi si trovano poi rane, tritoni, testuggini palustri e libellule, che, se avvicinate con cautela, si Iasciano ammirare in tranquillità. Nel bosco, durante tutto l'anno, è un continuo cinguettare di uccelli come le cinciallegre, i pettirossi, e gli scriccioli che qui trovano un sicuro rifugio.

La Bisana
All'interno della Bisana sono presenti diversi habitat naturali che rappresentano la ricchezza del suo ecosistema, dalle aree forestali con salici e pioppi fino ai prati e alle radure. Le zone interne del bosco sono l'ideale per la nidificazione del picchio verde e del picchio rosso, e grazie alle cavità scavate da questi uccelli, qui nidificano anche specie come le cinciallegre e la cinciarella.
 



Punto di ritrovo:
Variabile

La quota include:
  • Accompagnatore esperto naturalistico 
Quota: 
Intero: 15 
Ridotto Card Cultura: 13,50 €
Ridotto: 10 € bambini sotto i 12 anni
Gratuito: bambini sotto i 6 anni

Modalità di cancellazione:
Fino a 24 ore prima della partenza, senza penale di cancellazione.
Oltre questo termine, addebito totale della prenotazione.

 

A partir de EUR 15

Réservez !

Itinéraire

  1. eXtraBO Piazza del Nettuno, 1/ab, Bologna